lunedì 15 gennaio 2018

Ancora in aumento i casi di influenza

L'epidemia influenzale di quest'anno è tra le più aggressive degli ultimi 15 anni. Oltre tre milioni di italiani già colpiti, un picco in netto anticipo rispetto agli anni scorsi, febbre alta e dolori articolari che mettono ko per diversi giorni.
L'epidemia influenzale di quest'anno è tra le più aggressive degli ultimi 15 anni, e a confermarlo sono i numeri. "Continua il trend di crescita della curva epidemica dei casi di influenza nel nostro Paese, che si avvicina sempre di più al picco stagionale", scrivono sul portale EpiCentro Caterina Rizzo e Antonino Bella, del dipartimento Malattie infettive dell'Istituto Superiore di Sanità. "Sono 802 mila i casi registrati nella prima settimana del 2018, per un totale dall'inizio della sorveglianza di circa 3 milioni di casi. Lo stesso si osserva anche attraverso la sorveglianza dei casi gravi confermati di influenza, ricoverati in terapia intensiva, che dall'inizio della sorveglianza (settembre 2017) sono in totale 170 di cui 30 deceduti". In Italia, dunque, così come nel resto d'Europa, "la stagione influenzale in corso presenta effettivamente una diffusione maggiore rispetto a quelle passate.  Le fasce di età più colpite sono quella dei bambini al di sotto dei 5 anni (con circa 28,5 casi per 1000 assistiti) e quella tra 5 e 14 anni (15,1 casi per 1000 assistiti), anche se in entrambe si osserva un arresto, o addirittura una diminuzione, del numero di casi rispetto all'ultima settimana del 2017. Ancora in aumento, invece, il numero di casi nei giovani adulti e negli anziani (in cui l'incidenza è rispettivamente di 13,4 e 8,1 casi per 1000 assistiti).

Nessun commento:

Posta un commento