mercoledì 8 novembre 2017

Scoperta una nuova stanza dentro la Piramide di Cheope

Nel cuore della Piramide di Cheope, una delle più antiche e monumentali che sovrastano la piana di Giza (Cairo), è stata scoperta una camera segreta della lunghezza di almeno 30 metri.

Ad annunciarlo alla rivista Nature è stato un gruppo di ricercatori (fisici ed ingegneri francesi, giapponesi ed egiziani) del progetto ScanPyramids, nato da una collaborazione tra la facoltà di ingegneria del Cairo e l’Istituto di ricerca francese HIP (Heritage, Innovation, Preservation). ScanPyramids indaga da almeno un paio di anni i misteri all’interno di questa suggestiva piramide, la più antica delle Sette Meraviglie del mondo antico.
La scoperta è stata possibile grazie alluso di tecniche di rilevamento non invasive che si fondano sulla fisica delle particelle. La tomografia muonica, in un successivo esame, è riuscita a stabilire che la stanza segreta ha una lunghezza di almeno 30 metri e che si trova al di sopra della Grande Galleria, il corridoio più imponente della piramide di Cheope (largo oltre un metro, lungo 50 metri, alto 8 metri) che collega la Camera del Re con quella della Regina.
Che forma ha questa stanza? È disposta in orizzontale o inclinata? Questo spazio vuoto finora sconosciuto comprende una o più strutture? E’ un corridoio o una stanza? Qual è la sua vera funzione?
Domande del genere restano ancora un mistero perché la tomografia muonica non consente di rispondere. È impossibile, al momento, capire se possa contenere eventuali artefatti.
Si ipotizza che questo ‘void’ (vuoto, in inglese) sia un tunnel oppure una cavità progettata dagli antichi architetti egizi per alleggerire il peso della piramide e, di conseguenza, scongiurare il crollo delle camere funerarie. (Tratto in parte da FocusTech)

Nessun commento:

Posta un commento