giovedì 8 giugno 2017

Un vero incubo per l'Italia è la siccità

Un incubo. Il caldo di Giugno rischia di diventare un grande incubo per l’Italia che sta vivendo
un’incredibile anomalia climatica iniziata già lo scorso inverno, a fine Gennaio. Dopo il freddo record delle prime tre settimane di Gennaio, a partire dai “Giorni della Merla” è iniziato un lungo periodo di caldo che prosegue da ormai tre mesi e mezzo, e durerà ancora a lungo.
Soltanto brevi sfuriate fresche e perturbate hanno interrotto la grande anomalia determinata dall’anticiclone Africano: ogni mese abbiamo visto cadere record di caldo, e anche in questo Giugno nei primi giorni registriamo temperature tipiche di fine luglio o inizio agosto (piena estate) in tutt’Italia, con valori diurni superiori ai +30°C su gran parte del Paese. Il vero problema, adesso, è la siccità. E’ stata una primavera eccezionalmente secca su gran parte d’Italia. A soffrire in modo particolare il Nord/Est e le Regioni tirreniche. L’area compresa tra Emilia Romagna, Toscana, Lazio e Campania è quella che sta soffrendo maggiormente, ma la situazione è molto pesante in tutt’Italia e nei prossimi tre mesi rischia di aggravarsi ulteriormente.

Nessun commento:

Posta un commento