martedì 7 marzo 2017

Le notizie piu interessanti del 06 marzo 2017

Il nuovo divieto sugli ingressi negli Usa da alcuni Paesi a maggioranza musulmana entrerà in vigore il 16 marzo e, rispetto alla versione originaria, non riguarderà chi arriva dall'Iraq. Lo spiega Kellyyanne Conway, una delle più strette collaboratrici del presidente americano Donald Trump,
aggiungendo che "i rifugiati siriani saranno trattati come tutti i rifugiati". Conway ha spiegato come il nuovo bando avrà 'sei o sette punti di diferenza' col precedente divieto. Tra questi l'esclusione dai controlli di coloro che hanno già un visto e di coloro che sono residenti permanenti negli Stati Uniti.

Ammontano a circa 170 milioni di euro i danni economici e circa 8 mila posti di lavoro in meno in un anno per il sistema ricettivo le conseguenze del terremoto in Umbria, Marche, Lazio e Abruzzo. Secondo una stima della Camera di commercio di Monza e Brianza, i danni per il turismo si registrano soprattutto in Umbria, con circa 80 mln di euro in meno per ristoranti, alberghi e imprese della ricettività e nelle Marche, con 57 mln. Anche in Abruzzo e nel Lazio indotto in calo, con -30 milioni

Una bufera di vento che in alcune zone si è trasformata in tromba d'aria, con raffiche fino a 130 kmh, ha flagellato oggi pomeriggio la provincia di Cuneo. A Prato Nevoso, nel monregalese, il Soccorso Alpino ha dovuto intervenire per soccorrere gli sciatori su una seggiovia scarrucolata dalle forti raffiche. A Cuneo tutte le squadre dei vigili del fuoco sono impegnate in interventi in città e nei paesi vicini.  Chiusi gli impianti di risalita anche in altre due stazioni sciistiche cuneesi, Artesina e Limone Piemonte.

Robot italiani potrebbero essere 'assunti' come fruttivendoli e magazzinieri nel più grande supermercato online del mondo, Ocado. L'azienda che sta rivoluzionando il settore della vendita alimentare (ha solamente negozi sul web) sta valutando la possibilità di utilizzare le sofisticate mani robotiche del progetto europeo SoMa, al quale l'Italia partecipa con l'Istituto Italiano di Tecnologia (Iit) e l'università di Pisa, per confezionare frutta e verdura. Maneggiare oggetti delicati e di forma irregolare e imprevedibile è una delle grandi sfide da superare prima di riuscire a portare finalmente i robot fuori dai laboratori e farli lavorare nel mondo reale.

Il nuovo crollo delle nascite registrato nel corso del 2016, scese a quota 474mila con una riduzione ulteriore rispetto al 2015, è da attribuire principalmente allo stato di difficoltà e incertezza economica in cui versano le famiglie italiane. Lo afferma il Codacons, commentando il report Istat sugli Indicatori demografici. “Senza dubbio oggi molti italiani non possono più permettersi di mettere al mondo un bambino, e sono costretti a rimandare a tempi migliori il proposito di diventare genitori, in assenza anche di un sostegno concreto da parte dello Stato, come attestano i dati diffusi oggi dall’Istat” – conclude l’Associazione.

La societa' 'SpaceX' del patron delle auto elettriche Tesla, il visionario Elon Musk, ha annunciato che invierà verso la Luna i primi due turisti spaziali entro la fine del 2018.  I due turisti potranno orbitare intorno al nostro satellite verso la fine del prossimo anno. I due fortunati non atterreranno dunque sulla Luna - questo è ancora un obiettivo lontano per 'SpaceX' - ma orbitandole intorno riusciranno a vedere anche il suo lato oscuro.

Al primo gennaio 2017 si stima che la popolazione italiana ammonti a 60 milioni 579 mila residenti, 86 mila unità in meno rispetto all'anno precedente (-1,4 per mille). E' quanto risulta dai dati Istat.  La natalità conferma la tendenza alla diminuzione: il livello minimo delle nascite del 2015, pari a 486 mila, è superato da quello del 2016 con 474 mila. I decessi sono 608 mila, dopo il picco del 2015 con 648 mila casi, un livello elevato, in linea con la tendenza all'aumento dovuta all'invecchiamento della popolazione. Il saldo naturale (nascite meno decessi) registra nel 2016 un valore negativo (-134 mila) che rappresenta il secondo maggior calo di sempre, superiore soltanto a quello del 2015 (-162 mila). 

Un ambiente inquinato o malsano è il peggior nemico dei bambini, e ne uccide 1,7 milioni l'anno, più di una morte su quattro sotto i cinque anni. L'Organizzazione Mondiale della Sanità lancia l'allarme in due rapporti: "'Ereditare un ambiente sostenibile" e "Non inquinate il mio futuro", in cui si indicano anche gli interventi possibili per ridurre questo tributo. -

Nessun commento:

Posta un commento